Nasdaq Esplora Come Blockchain Può Essere Utile al Mercato dell’Energia Solare

IMG_9091-728x485

Durante una dimostrazione al centro principale Nasdaq, l’operatore di borsa ha rivelato un servizio che permette ai generatori di corrente elettrica di vendere certificati tramite servizio Linq.

I pannelli solari sono collegati ad Internet con tecnologia fornita da Filament, una startup con sede in Nevada che ha alzato $6M in venture capital per costruire tecnologia che permetta a dispositivi elettronici di connettersi alla rete.

Attraverso un PULL dalle API di Linq, certificati anonimi sono creati ed, in teoria, venduti a chiunque intenda somministrare energia solare.

A parte un bug o due durante la diretta video, il certificato verificato criptologicamente, rappresentante energia solare prodotta nell’Ovest degli Stati Uniti, lo streaming è stato presentato in diretta sugli schermi di New York City. In una intervista dopo l’evento, Alexander Zinder, direttore dello Sviluppo per Nasdaq, ha spiegato come la tecnologia dietro l’use case presentato funzioni.

Ha detto a CoinDesk:

“Il pannello solare è cablato nel dispositivo IoT attraverso un convertitore che permette di misurare la potenza che sta generando e distribuendo alla rete”

Il progetto è parte di uno sforzo collaborativo tra Nasdaq e la firma di design IDEO’s CoLab per facilitare la creazione di collaborazioni che prendano un approccio basato sul design per creare tecnologie human-usable.

Crediamo che sia uno use-case molto avvincente” ha detto Zinder, persona che ha anche aiutato a sviluppare Linq come parte dello sforzo per realizzare lo scambio in borsa valori più efficiente.

Ha aggiunto:

“Ci sono molte opportunità, ma è ancora presto nella nostra esplorazione”

Solare e blockchain

Da qualche altra parte nello spazio blockchain, applicazioni correlate alla decentralizzazione dell’energia stanno prendendo piede.

La startup con sede a Brooklyn LO3 ha recentemente dimostrato tecnologia che ha permesso ad un residente di New York a generare energia solare e vendere il certificato per l’energia generata al suo vicinato.

A Vienna, Grid Singularity sta seguendo un simile modello usando applicazioni blockchain. A CoinDesk Consensus 2016 di questo mese la startup Australiana Sun Exchange è risultata la startup finalista per la sua piattaforma che permette agli investitori di investire in progetti di piccole dimensioni e ricevere dividendi mensili.

Per quanto riguarda il progetto del Nasdaq potrebbe essere pronto per il mercato, Zinder ha detto che il CoLab team ha cominciato a lavorare quest’anno e ha “messo assieme il tutto molto velocemente”.

Tuttavia ci vorrà un po’ prima che un prodotto commericiale venga fuori dal processo, ha più tardi aggiunto.

Seguendo un evento parallelo Zinder ha esposto ai presenti:

“C’è sempre potenziale per questo, ma niente di concreto per ora. Stiamo esplorando.”

Fonte: http://www.coindesk.com/nasdaq-blockchain-solar-power-market/

Advertisements
Tagged with: , , , ,
Posted in Tecnologia

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Categories
Archives
%d bloggers like this: